Pubblicato da: maria | novembre 13, 2007

una cosa bella

tulip1988.jpg

(Robert Mapplethorpe)

Vivo nel presente e del presente.

Non penso al futuro.

Non guardo al passato.

Eppure ci sono dei momenti in cui anche il presente scricchiola e traballa.

Istintivamente cerco conforto nel passato.

Se dovessi salvare qualcosa di ciò che è stato, non avrei dubbi sulla scelta.

Ho sempre l’immagine davanti agli occhi. Qualcosa di incredibilmente nitido e preciso. Luminoso e luccicante.

Forse perché è un qualcosa che, pur facendo parte del passato, vivo e rivivo ogni giorno e si proietta nel futuro. Come se fosse il primo giorno. Come se fosse il primo istante.

Parlo della nascita di mia figlia. La cosa che più ho voluto nella vita. Desiderata con determinazione.

Totale coscienza e incoscienza allo stesso tempo.

Messa al mondo con prepotenza, gioia e incanto. Un’attesa troppo lunga e troppo breve.

La sensazione di qualcosa che cresce dentro di te, fa parte di te ma non è te. Una sensazione fisica e mentale.

Passi il tempo sentendola, parlandoci, nutrendola, dormendoci insieme. Trascorri tutto il tuo tempo, senza mai lasciarla e mai essere lasciata. Per nove mesi.

E man mano che passano i giorni, cresce la voglia di vederla e, contemporaneamente, la consapevolezza che, nel momento in cui la guarderai negli occhi, nel momento in cui sentirai il suo primo vagito, lei non sarà più tua. Lei apparterrà solo a se stessa e alla sua vita.

Hey Jude – The Beatles

Hey Jude don’t make it bad,
Take a sad song and make it better,
Remeber, to let her into your heart,
Then you can start to make it better.

Hey Jude don’t be afraid,
You were made to go out and get her,
The minute you let her under your skin,
Then you begin to make it better.

And anytime you feel the pain,
Hey Jude refrain,
Don’t carry the world upon your shoulders.
For well you know that it’s a fool,
Who plays it cool,
By making his world a little colder.

Hey Jude don’t let me down,
You have found her now go and get her,
Remember (Hey Jude) to let her into your heart,
Then you can start to make it better.

So let it out and let it in
Hey Jude begin,
You’re waiting for someone to perform with.
And on’t you know that it’s just you.
Hey Jude, you’ll do,
The movement you need is on your shoulder.

Hey Jude, don’t make it bad,
Take a sad song and make it better,
Remember to let her under your skin,
Then you’ll begin to make it better

Hey Jude

Hey Jude, non peggiorare le cose:
prendi una canzone triste e rendila migliore.
Ricordati di riporla nel tuo cuore
e poi comincia a migliorarla.Hey Jude, non essere dispiaciuto:
tu sei fatto per uscire e per stare con lei.
Nel momento in cui la lasci penetrare attraverso la tua pelle
puoi iniziare a migliorarla.Ed ogni qualvolta provi dolore
hey Jude, fermati:
non portare il peso del mondo sulle tue spalle.
Per quanto tu ben sai che è stupido
e che c’è chi ne fa motivo d’orgoglio
rendendo il proprio mondo un po’ più distaccato.Hey Jude, non abbattermi:
tu l’hai trovata, ora vai e prendila.
Ricordati di riporla nel tuo cuore,
e poi comincia a migliorarla.

Quindi, lasciala uscire ed entrare,
hey Jude, incomincia:
tu stai aspettando qualcuno con cui esibirti.
E non sai che sei proprio tu,
hey Jude, tu lo farai:
la spinta di cui hai bisogno è sulle tue spalle.

Hey Jude, non peggiorare le cose:
prendi una canzone triste e rendila migliore.
Ricordati di lasciarla nel tuo cuore
e poi comincia a migliorarla.

Annunci

Responses

  1. Be Melania, non posso che gioire con te di questi ricordi… vissuti con l’attesa e la nascita di mia figlia piu’ grande emblema di fragilita’ e di dolcezza e successivamente con l’arrivo di un uragano che si concretizza con due gemelli, maschio e femmina che sono lo stravolgimento totale di tutto cio’ che e’ razionale…. Due splendide esperienze, diverse ma che diventano un tutt’uno nel cuore e nell’anima di una madre. L’amore piu’ grande di un genitore sta nella consapevolezza che nel dono della vita e’ compresa anche la sua liberta’.
    Un forte abbraccio
    Dona

  2. Credevo che per me fosse impossibile stupirmi ancora di più della tua dolcezza.
    Ed invece è accaduto ancora.

    P.S: Mi avevi chiesto di anticipare la pubblicazione delle prossime pagine del mio Diario. Ed io lo farò.
    Questa sera o domani mattina.
    Proprio non ci riesco a dirti di no!

  3. Se ti va, cerca ediozionidilattaonline.
    Io non ne parlo della pubblicazione, forse il perchè ( anche se in maniera diversa e, chiaramente, infinitamente meno grande )
    è da accostare alle ultime parole scritte qui sopra da te, e anche , forse soprattutto, perchè sono piuttosto timido schivo e sociopatico,
    a meno che Cowboy non entri in scena..e allora sono solo sociopatico.

    Piacere comunque dalla tua amicizia,
    sinceramente, semplicemente, Lupo.

    P.S. Forza e Fragilità compogono la Vita, perciò si vivono..
    Forza Melania.

  4. la cosa da cui mi sento più lontana in questo momento è sicuramente il pensiero di diventare mamma. Non so ancora accettare il fatto che un figlio, una volta messo al mondo, sia tuo (o non tuo) per sempre.
    cambierò?
    mah.

    Camp*

  5. cambierai per forza, campanellino.

    io, invece, cara melania, istintivamente, cerco conforto nel futuro.

  6. ciao melania,
    mi sono perso fra le tue parole.
    “totale coscienza e incoscienza allo stesso tempo” è un capolavoro.
    poi hey jude, una canzone a cui sono legatissimo e che non mi ha mai lasciato indifferente.

    un bacio a te,
    alla piccola,
    a presto,
    tommi

  7. Io ero incinta ero ferma la mia testa era fissa su di lei quando tutto intorno a me andava avanti io pensavo solo a lei poi é nata e giá mi mancava sentirla ogni mattina i suoi movimenti i suoi singhiozzi. Ma che testa tra le nuvole che avevo quando ero incinta.

  8. :: Il passato serve non solo per evitare di commettere errori ed imparare da esso, prendendolo come bagaglio personale che ci arricchisce, ma anche per evocare momenti che mai passeranno, che resteranno vividi ed imperituri negli occhi come se fossero ancora presenti. Il ricordo della gioia. Pura ed incontaminata come quella che hai il dono di vivere.
    Un bacio.
    E grazie. ::

  9. ho rivissuto alcuni degli attimi più intensi dei miei “nove mesi”
    sono stati unici e splendenti per me…

  10. Puoi fare capire in modo tanto preciso quello che senti! Hai un grande talento!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: