Pubblicato da: maria | novembre 21, 2007

when love breaks down

dances_lamentation.jpg

 

(Barbara Morgan)

 

soggetto innamorato, io non posso costruire fino in fondo la mia storia d’amore: io non ne sono il poeta (il recitante) che all’inizio; esattamente come la mia morte, la fine di questa storia appartiene agli altri; sta a loro scriverne il romanzo, narrarne la storia esteriore, mitica.” (R. Barthes)

Credo sia capitato a molti di aver vissuto la fine di un amore. Forse la fine di più di un amore, o di un sentimento che gli assomiglia. Ad un certo punto io sono arrivata alla conclusione che anche l’amore non è per sempre. Niente è eterno. Tutto, con il passare del tempo, si logora e si deteriora. Perde consistenza.

Rimane l’alone.

Avevo circa 17 anni quando ho conosciuto e mi sono innamorata di un ragazzo di qualche anno più grande di me. All’inizio ho dovuto lottare per riuscire a farmi notare da lui fra uno stuolo di aspiranti fidanzate o di ex pentite della decisione presa.

Dopo circa un paio di mesi quello che tanto desideravo si è avverato. Si è accorto che c’ero anche io a questo mondo e si è anche innamorato. Così ha avuto inizio la nostra storia. La prima storia veramente importante della mia vita.

Siamo stati insieme per vari anni. Ed è stata una bella storia, di quelle che non si dimenticano. Anche a distanza di anni, ripensandoci, mi accorgo che mi ha lasciato dentro qualcosa di indelebile.

Tornando indietro nel tempo non cambierei niente di quello che è stato, neanche una virgola. Facevamo tutto insieme, ogni esperienza, ogni spicchio della mia esistenza la condividevo con lui. Sono cresciuta accanto a lui e con lui. Sotto il suo sguardo mi sentivo amata, desiderata, protetta.

Anche se poi… è finita.

Avevamo deciso di convivere e stavamo comprando una casa insieme. Ma a quel punto si è rotto qualcosa. L’incanto in cui avevo vissuto si è infranto in mille pezzi. Sono stata presa dal panico. Mi sono resa conto che la parola per sempre mi stava stretta, mi spaventava a morte e non riuscivo ad accettarla. Giorno dopo giorno avevo la sensazione di vivere in qualcosa che assomigliava sempre più ad una gabbia. Rivolevo la mia libertà.

Volevo la liberta di innamorarmi nuovamente.

E’ stata dura mettere la parola fine a questa storia. Trovare le parole, il modo, il momento giusto. Mi sembrava impossibile. Una montagna che non sarei mai riuscita a scalare. Rimandavo di giorno in giorno.

Una sera è successo. In macchina, mentre tornavamo a casa. Sono scoppiata a piangere. E contemporaneamente mi scoppiava il cuore.

Che hai?

Non ti amo più…

Poche parole. Silenzio agghiacciante. Lacrime, singhiozzi, silenzi. Un vuoto che non riuscivamo a colmare. Il suo sguardo perso. Una tristezza senza fine. Le mani che non sapevano più accarezzare. La bocca che non sapeva più baciare. Gli occhi che non sapevano più vedere.

Continuavo a volergli molto bene. Anche se era un sentimento diverso da quello dei primi tempi. Ma ero arrivata ad un punto di non ritorno. Dovevo per forza prendere una decisione. Per onestà nei suoi e nei miei confronti.

So di avergli fatto del male, ma non avevo alternative. Fare soffrire una persona a cui vuoi un bene così grande è una cosa veramente dura da vivere e da superare.

So che è stato un periodo difficile per lui. Ma anche per me. Per tanti motivi. Anche perché non potevo più avere sue notizie ed io sentivo, nonostante tutto, la necessità di sapere come stava. Nonostante tutto mi mancava. Sentivo in modo impressionante la mancanza della sua presenza costante al mio fianco. Il fatto di non potergli parlare. Avere la consapevolezza che, in quel momento, mi odiava.

In quel triste periodo ascoltavo spesso questa canzone.

When love breaks down – Prefab Sprout

My love and I, we work well together
But often we’re apart
Absence makes the heart lose weight, yeah,
Till love breaks down, love breaks down

Oh my, oh my, have you seen the weather
The sweet September rain
Rain on me like no other
Until I drown, until I drown

When love breaks down
The things you do
To stop the truth from hurting you

When love breaks down
The lies we tell,
They only serve to fool ourselves,
When love breaks down
The things you do
To stop the truth from hurting you

When love breaks down, when love breaks down

My love and I, we are boxing clever
She’ll never crowd me out
Fall be free as old confetti
And paint the town, paint the town
When love breaks down
The things you do
To stop the truth from hurtin’ you
When love breaks down
The lies we tell,
They only serve to fool ourselves,
When love breaks down
The things you do
To stop the truth from hurtin’ you
When love breaks down
The lies we tell,
They only serve to fool ourselves,
When love breaks down
The things you do
To stop the truth from hurting you
When love breaks down
You join the wrecks
Who leave their hearts for easy sex
When love breaks down
When love breaks down

Annunci

Responses

  1. Eh.
    Come ben sai io stesso mi lascio andare a molti ricordi del passato.
    E penso che le frasi con l’indicativo con la parola Amore come soggetto siano profondamente errate.
    E mi sa che dovrò parlarne presto anche io, di abbandoni.

    Sto diventando spammer, aiuto.

    p.s. dire che non ami più una persona è un coraggio che a me mancherà sempre.

  2. Sono dell’idea che quella sera in macchina Tu e Lui abbiate per la prima volta conosciuto il dolore che si prova quando un’amore finisce,non sono mai belli questi finali ma haimè succede,le ore i giorni i mesi e gli anni cancelleranno in parte, rimmarà solo un ricordo indelebile.
    Roberto

  3. io il mio ex non lo rivorrei manco se me lo riproponessero su un bel piatto d’argento con tanto di verdurine grigliante in torno e prezzemolo in bocca e limone dove non batte il sole con tanto di assegno firmato in bianco sulla groppa…

    è chiaro il concetto?

    quello che è stato è stato..
    volgiamo al passato l’attenzione dovuta ma guardiamo avanti con rinnovato ottimismo e con la gioia che ogni giorno sia un dono da custodire..

    ahò..sorridi?
    sono distrutta..infreddolita..assonata..ma ciò mille e mille cose da fare tipo piegare i panni stesi da più di 4 giorni e di vedere lo stendino in giro per casa mi sta stressando non poco..

    vado va..
    ti stringo..te l’ho già detto?
    sto sfasata

    raffabella

  4. Hai avuto coraggio ed é stata la scelta giusta che senso avrebbe avuto andare avanti.
    La libertá di innamorarmi nuovamente…….bello.

  5. ahò..buondì…
    ultimamente sono di una veracità allucinante!
    male bene..boh..va così!

    sorridi eh!
    raffabella
    baci stretti

  6. come finisce un amore? perché finisce ? non lo sappiamo…tu sei stata onesta….

  7. si ma mica volevo farti arrabbiare…
    vabbè..ciao ciao

  8. Non mi piace fare il “cinico” con te. Proprio con te di cui ormai sono “virtualmente” innamorato.
    Li ho “sentiti” . La tua disperazione, il dubbio della scelta, il dramma della decisione, le lacrime dell’epilogo voluto.
    E quasi non oso dirti che a me non è mai successo perché “nel mio mondo” queste cose non possono accadere.
    Forse me ne vergogno!

  9. quando ieri scrivevo del dolore pensavo anche ad esperienze come questa…..l’ho sempre detto: lasciare è molto più devastante che essere lasciati.

  10. quando è necessario il coraggio va preso a due mani! così feci per separarmi e non mi pento!
    ciao coraggiosa! 🙂

  11. Mi son ripresa subito, anche se oggi a piovuto tanto e insomma. Aspetto il post allora.

  12. Ciao ,grazie ,ricambio…sei tanto cara.
    Certo molto bello quest’articolo ,a me sembra coraggioso e dolce .Non condivido la certezza che mostri nel dire che lui ti odia.se ti ha amato non può odiarti.
    Quando un amore finisce tu dici che resta un alone,una luce diffusa ed ovattata di dolce malinconia.Sì è così ,sempre che sia stato un amore vero !.Non ho mai creduto all’amore che si trasforma in oblio,indifferenza,odio.
    Ti abbraccio.
    AL

  13. anche a me è sucesso in modo molto simile un avolta, è vero dopo tanti anni sembra impossibile dire fine in un astoria dove hai sprermuto tutto a tal punto da non rigenerarsi, ma poi alla fine ce la fai… e dal mio punto di vista dico che è stato molto meglio così… magari ora sposati e con un figlio/a a odiarci per ogni istante passato insieme… meglio solo… o quasi…

  14. :: Perdonami… non riesco a pensarci.. Ero lì. Ho vissuto quegli istanti. li conosco. Non li concepisco talvolta. Ho provato cose simili per motivi diversi quando l’amore, quello che fa esser felici sopra ogni altra cosa e quello che può gettarti nella disperazione più nera, era lì, presente, bello e sfrontato quasi… e si diceva di no… a quel viso angelico, a quel volto di meraviglia, di luce beata. Per poi accorgersi che invece era il contrario che si voleva, che quella disperazione era lancinante, che il destino ci avrebbe portato altrove ed era stupido far finta di non ascoltarsi.
    Ma ho vissuto anche storie che si sono esaurite da sole.. spente quasi.. forse portate allo stremo
    E conosco quei momenti.
    Sì, forse anche io sono arrivato ad odiare.
    Una volta su tutte una delle persone più sbagliate in assoluto.
    Non vedevo. non volevo vedere credo.
    E mi sono fatto un male indicibile.
    Scoprendo poi che esistono davvero persone cattive, che hanno il sangue marcio. non pensavo fosse possibile. Invece…
    Ma questa credo sia un’altra storia…

    Il mio commento precedente era solo un attimo…
    Gettato lì fra tasti consunti che ormai avanzavano quasi con mestizia, incuranti di battere e formare frasi, un brandello strappato al velo della notte che mi stava portando con se e che in quel momento ho sentito di scrivere.
    Solo questo.

    Grazie di cuore.
    Un bacio. ::

  15. bonjour melanie

  16. Vieni anche tu a brindare alla riapertura di Quel Bar Sopra Le Nuvole Di Musica?
    -Consumazioni gratuite fino alla sbronza!!!!

  17. Fa troppo male questo tuo post, mi spiace dirtelo, ma sono riuscita a leggerlo solo in parte, perchè rischiavo di finire in lacrime davanti al video.
    Ti abbraccio forte, da parte mia e di Angel l’augurio di un dolce we.
    Un bacione

  18. fra un’ora me la batto….buon fine settimana……..

  19. l’amore passa, l’herpes è per sempre… (M. Agnelli Afterhours)

  20. mi chiedi se sono mai stato in Sardegna…mio padre è sardo 😉

  21. Per me l’amore è il solito bicchiere a meta’:
    c’è chi lo vede mezzo pieno e pensa sia per sempre
    e chi lo vede mezzo vuoto e pensa che non duri !
    Poi c’è chi beve dalla bottiglia direttamente per scelta e non si pone questi problemi !
    Ciao Fla

  22. @Flavio: mi piace la tua visione dell’amore. E forse la terza soluzione è quella che permette di vivere meglio. Vivere il presente, senza preoccuparsi di quel che sarà.

  23. sei stata coraggiosa..avrai provato quella meravigliosa sensazione che si chiama libertà..
    “nessuno è più schiavo di chi si ritiene libero senza esserlo”..
    buona serata
    Aikido

  24. Cara Melania grazie e buon W.E. anche a te.
    Un abbraccio.

    Lupo

  25. è vero che lasciare è una responsabilità dolorosa, soprattutto quando non c’è ancora alternativa, giustificazione di essere presi da…Solo consapevolezza che è finito l’inamoramento, che le strade si separano.Questione di coraggio e non è un giudizio negativo, anche se senza coraggio non si vive. Poi mentre l’altro si dispera resta addosso il peso di un dolore senza alternative. Dare dolore a chi vogliamo bene è terribile; mentire, fingere, sopportare è peggio: genera una vita di fiele. Ho bevuto in tutti i modi, dalla bottiglia spandendomi addosso, dal bicchiere con creanza, dagli sguardi e dalle parole, senz’altro pretendere, adesso per me, le cose importanti vanno trattate con attenzione: se ci si perde bisogna essere in due.

  26. Ecco una voce fuori dal coro! 😉
    Sarà che sono una inguaribile romantica, sarà che sono una stupida idealista, fatto sta che io credo nella possibilità che esista l’amore eterno, quello con la ‘a’ maiuscola, quello che muove il mondo, quello per il quale si è disposti a fare qualunque sacrificio, qualunque rinuncia, quello in nome del quale si supera qualsiasi ostacolo, quello che non riesce a farti stare separato dalla persona amata nemmeno per un minuto, quello che vuole farti condividere tutta la tua vita con lei, quello che ti fa stare male al solo pensiero di perderla… Anche io ho subito delusioni, ho lasciato e sono stata lasciata, ma chissà che questa volta non l’abbia trovato!
    A presto e buon fine settimana,
    princi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: