Pubblicato da: maria | novembre 25, 2007

mi hai rubato il sonno

womanonwindow-web.jpg

Avevo deciso di utilizzare questo fine settimana grigio piovoso per dormire e riposare.

Ti ho detto poltrisco così tanto da diventare tutt’uno con il mio letto…

La sveglia ha suonato alle sette. Dovevo svegliare la piccola e convincerla ad alzarsi, lavarsi, vestirsi e andare a scuola. Solo che, generalmente, dopo mi riaddormento.

E sono momenti molto rilassanti. La casa vuota e silenziosa. Poche le macchine che passano per la mia strada. Tutto è più lento, silenzioso, quasi ovattato. Le persiane ancora abbassate e solo una fioca luce che passa tra una stecca e l’altra. Il leggero ronfare di Pampù acciambellato al mio fianco e il suo caldo tepore. La lucetta del portatile che occhieggia…

Ho cercato di riaddormentarmi. Di riprendere il sonno interrotto. Niente da fare. Senza chiedere permesso, senza neanche bussare, sei entrato nel mio cuore e nei miei pensieri. E non pian pianino e con passo felpato. Sei arrivato di botto, irruente come un torrente in piena.

Ho anche cercato di cacciarti, dolcemente (dai, fammi dormire ancora un po’… non dico tanto… un’ora…), di pensare a qualcosa di diverso e che mi conciliasse il sonno. Ho pensato al libro che sto leggendo (caduto a terra durante la notte… mi addormento spesso e volentieri con l’abajour accesa e con il libro in mano… e ora lo vedo lì, sbilenco e mezzo aperto, sul tappeto…). Alla spesa che avrei dovuto fare in mattinata (si è fulminata la luce del lampadario del soggiorno, fra l’altro…). A cosa comprare per il pranzo di domenica (faccio il risotto con i funghi… di nuovo? sì, alle bimbe piace tanto. Funghi e zafferano…).

Dietro ad ogni pensiero c’eri tu. La tua voce, le tue parole, i tuoi ragionamenti, il tuo volto. Sei invadente quando vuoi. Testardo. Hai riempito tutta me stessa e non hai lasciato alcuno spazio per altri pensieri. Sempre e solo tu. E tutto il resto è sparito. Così come il mio sonno. Così come la mia dormita del sabato mattina.

Mi sono arresa (sono sempre troppo arrendevole con te…). Ho tirato via il piumone, le gambe giù sul tappeto alla ricerca delle pantofole, mentre con la mano cercavo di raggiungere qualcosa da mettermi addosso. Pampù, svegliato dal trambusto, ha iniziato a stiracchiarsi, senza fretta, sbadigliando.

Ho sollevato la serranda e sono uscita in terrazza. Cielo grigio e una pioggerella sottile sottile. Un po’ di vento. Mi sono stretta nella felpa. Con lo sguardo ho accarezzato il mondo, questa giornata. Te.

Mi hai rubato il sonno…

…e adesso un po’ di Suspicious Minds… (per tutti i gusti)

Robbie Williams

Elvis Presley

Fine Young Cannibals

Annunci

Responses

  1. :: Adoro venir destato da attimi come questo, da quella pienezza nel cuore che non lascia spazio che al suo stesso battere, da quel grondare di emozioni che lascia quel rivolo caldo sulla pelle, quell’odore dolce e sapido, acre e facinoroso quasi che con fare mellifluo si acquatta nei seni degli occhi, facendoli trasudare mentre ancora chiusi essudano l’essenza stessa di quei brividi caldi che scuotono la schiena percorrendola in lungo ed in largo senza sosta… e lì senti quel calore tra le labbra, che madide aspettano solo di essere inumidite ancora…lievemente mordicchiate da quella marea che increspa la carotide come flutti senza sosta…
    Sembra quasi un sogno…
    Ed è la più bella delle realtà…

    Un bacio. ::

  2. ciao melania peccato che non conosca ancora il tuo nome, sei dolce bellissimi post pieni di amore come sempre, ti ho ritrovato e sei tra i miei link, un abbraccio dolcissimo baci michele
    http://wwwlucedeimieiocchi.blog.tiscali.it/

  3. Ciao dalla Romagna. Mi piace collegare un filo anche con la bella Sardegna.
    Passerò di nuovo da queste parti!
    Cristella

  4. Entra nel cuore e mette in discussione la vita.
    Buona domenica. Trifolati ???

  5. Irresistibile Robbie quando lo vedo mi scappa sempre un sorriso malizioso é piú forte di me…
    Si sta schiarendo il cielo e si rivedono le cime intorno a Bolzano ora innevate, bello.

  6. amo la foto di man ray 8se non sbaglio) che hai postato…donna alla finestra

  7. Noi figli andiamo a scuola e le mamme si rimettono a nanna. Sospettavo che fosse così. :mrgreen:
    Post bellissimo! Complimenti… bella anche la foto/dipinto(?)

  8. il profumo di buono della tua cucina è arrivato anche qui. grazie, m.
    la prossima volta porto anche il piatto. 🙂

  9. Essere un pensiero che si fa strada nel sonno ed accompagna la luce che entra: fluxus amorevole e fortunato

  10. Bellissima immagine per un bel momento.
    Ciao
    Dona

  11. l’ho sempre detto che il sabato è meglio andare a lavorare!!!

  12. forse non solo il sonno

  13. tutto bene?

  14. uh quanto amore! è fortunato il fortunello !!! 🙂

  15. eheheeh… a volte l’amore dentro urla talmente forte che pretende di essere ascoltato… 😉

  16. Hai perso il sonno per una persona?

    E perchè?

  17. mi sa di deja vu sta storia… me lo ha detto una persona proprio sto fine sta frase…

  18. nel mio caso ti senti in colpa… perchè ti rendi conto che non contracambi…
    il cambiamento culturale deve partire prima dalle madri, ho visto troppe madri tacite quasi annuire a misogine affermazioni… quando sarebbe d’obbligo un calcio trà i denti per far riingoiare tali parole

  19. hai due figlie?!!!… ogni tanto ne scopro una.. ehehehe… fai bene, am sai se un padre è pessimo il suo esempio negativo verrà preso per quel che è, un esempio da non seguire, il vero imprinting lo da la madre e se un figlio vede una madre remissiva e consnziente in una simile logica di sopraffazione ne dedurrà che quella è la normalità delle cose… pensa che disastri…

  20. e scometto che la piccola è la più birbantella….

  21. che giornate…
    passo velocemente e guarda pure l’ora..uf
    ti stringo
    scusami se non commento..passerò con calma,quella calma a cui ultimamente aspiro.

    buondì..
    raffabella

  22. Ciao,
    penso che questo tuo nuovo blog sia molto più bello del precedente..complimenti….ti seguo sempre..

  23. Ah,il dolce dormire al caldo sotto le coperte…come ti capisco!ciao

  24. ciao melania.A presto.

  25. ciao melania.a presto

  26. è sempre così infondo… però in genere il più grande… ma è relativo perchè poi è piccolo, ma esendo il più grande della ciurma viene caricato di responsabilità…

  27. non è che ne soffri… ma comprendi dentro che ti vedono con occhi diversi, “sei il più grande, devi dare l’esempio”.. così ti senti addosso delle responsabilità che ti tolgono un pò di quella caciaroneria che invece i più piccoli possono permettersi.. poi spesso essendo il più grande ci passi tu per tutto… sicome sei il più grande devi stare attento e agire anche per gli altri, è un mecanismo strano che s’innesca…

  28. noooo ma dai… ehehehehheheheheeheheh

  29. stai recuperando il sonno perduto? un abbraccio

  30. ciao:) buona giornata!

  31. io non ho nessuna bimba da far svegliare e nessun pampù da far stiracchiare…
    …ma i pensieri che dal sonno mi accompagnano alla veglia sono come i tuoi.
    Buona giornata


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: