Pubblicato da: maria | dicembre 9, 2007

come il mare come il sesso

1356912132_5afa4767ee.jpg

Ieri notte, forse è più giusto dire stamani, vagavo su youtube ascoltando canzoni sparse. Senza alcun senso logico. L’unico scopo era raggiungere quel grado di stanchezza che mi fa dire ora vado a letto.

Quindi, mentre ero alla ricerca di quella vaga sensazione, mi sono imbattuta in questa canzone. Ma non nella versione di Britti (sinceramente non mi piace tanto), ma cantata e interpretata da Mina in un modo che mi ha trasmesso qualcosa di speciale.

Mi sono fatta prendere e, cosa che sino ad ora non avevo fatto, ho prestato attenzione anche al testo di questa canzone.

Mi è venuta voglia di mettere giù questo post.

Quante cose, a volte, vorrei dire e poi non dico ma scrivo. Chiudendole qui dentro, come in uno scrigno di cui non tutti hanno la chiave. Perché a me viene più facile scrivere piuttosto che parlare. In particolare quando si tratta di sensazioni e sentimenti.

Perché quando parlo ho paura di sbagliare e di essere fraintesa. E a seconda dei momenti le parole non escono e si strozzano in gola. Diventano dei macigni talmente pesanti che preferisco abbandonare lungo il cammino. E la mia strada è ormai disseminata di queste parole-macigni non espressi.

Quindi ci sono sempre troppe cose non dette ma pensate e forse scritte. Aspetti del mio modo di essere che non vengono in superficie, che vengono trattenuti, smussati, trasformati, cancellati.

Poi arriva una notte, una mattina per l’esattezza, in cui ascolti una canzone, presti attenzione alle parole. E ti vien voglia di parlare per spiegare come sei realmente. Di lasciare scorrere le parole, finalmente libere, e lasciarle andare dove le porta la corrente.

Come il mare come il sesso.

Oggi sono io

E non so perché quello che ti voglio dire
poi lo scrivo dentro una canzone
non so neanche se l’ascolterai
o resterà soltanto un’altra fragile illusione
se le parole fossero una musica
potrei suonare ore ed ore, ancora ore
e dirti tutto di me.
Ma quando poi ti vedo c’è qualcosa che mi blocca
e non riesco a dire neanche come stai
come stai bene con quei pantaloni neri
come stai bene oggi
come non vorrei cadere in quei discorsi
già sentiti mille volte
e rovinare tutto
come vorrei poter parlare senza preoccuparmi,
senza quella sensazione che non mi fa dire
che mi piaci per davvero
anche se non te l’ho detto
perché è squallido provarci
solo per portarti a letto
e non me ne frega niente
se dovrò aspettare ancora
per parlarti finalmente
dirti solo una parola
ma dolce più che posso,
come il mare come il sesso
finalmente mi presento.
E così, anche questa notte è già finita
e non so ancora dentro come sei
non so neanche se ti rivedrò
o resterà soltanto un’altra inutile occasione
e domani poi ti rivedo ancora
e mi piaci per davvero
anche se non te l’ho detto
perché è squallido provarci
solo per portarti a letto
e non me ne frega niente
se non è successo ancora
aspetterò quand’è il momento
e non sarà una volta sola
ma spero più che posso
che non sia soltanto sesso
questa volta lo pretendo.
Preferisco stare qui da solo
che con una finta compagnia
e se davvero prenderò il volo
aspetterò l’amore e amore sia
e non so se sarai tu davvero
o forse sei solo un’illusione
però stasera mi rilasso,
penso a te
e scrivo una canzone
dolce più che posso
come il mare come il sesso
questa volta lo pretendo
perché oggi sono io,
oggi sono io.

Annunci

Responses

  1. Per chi legge la tua ritrosia, la vede importante, la segue da distante e ne aspetta la meraviglia: per tutti questi, tu sei importante. Ciò che non si dice, a volte, non si può dire, perchè orecchi disattenti lo getterebbero in un flusso di respiri. Allora le tracce degli amori si vestono di parole e di pudore, lasciano intravvedere, intendere e si chiudono in malinconia leggera. Ti auguro buoni sogni Melania e vento e odore di mare da mettere assieme a chi terrà preziose le tue parole.

  2. …quando si sente dentro quella spinta del voler dire, per parlare, del raccontare e raccontarsi, si dovrebbe avere la fortuna di avere l’interlocutore giusto, la persona che sa ascoltare il senso e non solo le parole. Spesso chi ascolta è lì con il fucile in mano pronto a sparare al primo errore, alla prima interpretazione. Ma tu non avere mai timore, segui sempre insieme istinto e ragione e non tenere mai troppo a lungo nello scrigno il tuo sentire. La vita va spesa e con essa tutta la bellezza rinchiusa dentro quello scrigno…
    un abbraccio
    Gautier

  3. sii come sei
    non ti curare degli altri
    parla come sei
    non sentire gli altri

  4. A me piace tanto Alex (soprattutto da un certo punto di vista) peró questa versione é molto piú convincente e poi pretendere l’amore che bello….

  5. Ciao Melania,
    non è importante il modo, quello che conta è esprimere quello che si ha dentro e condividerlo con gli altri.
    Un saluto Menco

  6. Anche io spesso scrivo invece di parlare… non so se sia un bene o un male.

  7. Anche per me è più difficile parlare…che meraviglia Mina, che voce spettacolare!Un abbraccio
    francesca

  8. :: Vedi, è esattamente una parte di ciò che dici il mio problema. Se essere ancora me stesso… cosa poi sia io è da vedere… perchè credo possa solo essere una continua evoluzione.
    Credere in ciò in cui si è profondamente, in ciò che si sente e continuare a farlo nonostante tutto, oltre ogni ostacolo, contro ogni cosa. Forse anche contro la ragione a volte. Ma quella ragione ti ha salvato. Come ed a cosa devi dar ascolto allora?
    Provo, ti giuro che provo.
    Altrimenti non sarei qui a scriverti.
    Ma credo sia lampante che non è per nulla facile e non si tratta di cosine da poco.

    Ti ringrazio davvero di cuore.
    Per gli abbracci… per essermi vicina.
    Un bacio. ::

  9. splendore…questa canzone è così bella..
    era parecchio che non la ascoltavo.
    quando britti ne fece un successo comperai il minicd e ricordo che distrussi i timpani di mia nonna,la povera cicci,perchè la ascoltavo e la ascoltavo e la cantavo e la cantavo a squarcia gola senza curarmi di lei che tentava di abbassare il volume che poi veniva alzato e rialzato…

    insomma..ero già delirante ai tempi!

    villa raffy è uno sfavillare unico di stelline di paglia e nastrini rossi comperati da ikea,cuori di legno rossi e pacchettini d’orati…cuoricini d’oro sbrilluccicosi…calza della befana mega appesa ad una cerniera della porta del microsalone(la cerniera dove una volta ruotava la porta che ovviamente per guadagnare spazio è stata tolta e portata in soffitta,la soffitta di mamma!)…e un’infinità di oggettini che ben si addicono allo stile di villa raffy che un giorno vedrai,ne sono certa.

    ..cara..sto cucinando un nuovo tipo di soia nera e bianca,regalo di una mia amica!
    c’è profumo di alloro..lo uso sempre quando cucino i legumi per renderli più digeribili…

    vado a vedere a che punto stanno perchè ho voglia di letto e di sonno!il we è già finito..a me sembra di aver vissuto due domeniche di fila…che strana sensazione!

    ti stringo
    grazie per ciò che dici di me…a volte ho paura di essere banale..parlo semplicemente col cuore..
    buona serata e buon inizio settimana
    raffabella

  10. dolce più che posso
    come il mare come il sesso
    ma il mare non era salato?

  11. un saluto veloce… grazie dell’ abbraccio che hai lasciato da me domani passo con piu’ tranquillita’.
    Notte serena e cerca di dormire!!!!
    dona

  12. :: Non metto in dubbio che tu possa capire. Solo che spesso e volentieri, se non sempre, il mio sentire “diverso”, il mio essere alieno non è assimilabile ad un periodo specifico,magari si accentua, ma è una condizione quasi perenne.
    Ed è per questo che negli anni avevo distorto ciò che ero… per renderlo forse più accettabile, più incline al “mondo”… che vedevo sempre più vuoto ed insulso. Ma questo mi ha portato altrove… e non è questo il luogo.
    Posso solo dirti che ci ho creduto, ho creduto in ciò che avevo capito… che ero… senza più aver paura avendone avuta per una vita. E quando per l’ennesima volta vedi che quei credo nonostante tutto, anche dopo che li avevi comprovati quasi, resi lampanti ed evidenti con uno spirito affine e gemello, svaniscono… non hai molto a cui aggrapparti.
    Ti dissolvi tu stesso.
    Cerco solo di evitare quanto già è stato.
    Provo altre strade.
    Anche se alcune mi si sono riproposte.
    Ed è per questo che sto così.

    Grazie ancora… e non credere tu non faccia.
    Esser soli non è bello. specie se questi sono i problemi.
    Un bacio. ::

  13. Non hai bisogno di spiegarti… svelarti e giustificarti agli altri melania… forse a volte siamo noi a pretendere delle spiegazioni da noi stessi… abbiamo bisogno di “raccontarci” per capirci.. e scrivere serve a questo… a mettersi in discussione… a partorire parole che dipingano ciò che siamo e che viviamo… chi ci legge ci intravede e ci interpreta a modo suo… ma il nostro cuore è soltanto nostro…

  14. Bella bella questa canzone, se interpretata da Mina poi… non sai che pensieri strani mi vengono in testa… forse è meglio che vada… non vorrei essere fraintesa nemmeno io! Ciaooooo,
    Camp*

  15. …forse basterebbe allora scrivere di più…

  16. Cia Melania,
    anche per me talvolta mi trovo piu’ a mio agio a scrivere che a parlare.. anche se a dire il vero non disdegno una buona conversazione.
    Lo scrivere ti da la possibilita’ di fermarti a pensare prima di agire, prima di picchiettare sulla tastiera o di appoggiare la penna sul foglio, ti permette di dare giusto spessore al tuo pensiero, qualsiasi esso sia… ti permette di rivalutarlo e di sentirlo totalmente tuo, pronto eventualmente, se e’ il caso, ad essere condiviso.
    A presto
    Dona

  17. hola mela… che fai èèè la notte ti cerchi canzoni d’atmosfera?… bezito

  18. Hai detto niente… MINA!!! 🙂

  19. Britti è un valido chitarrista e un discreto cantante ma interpretata da Mina è tutta un’altra musica!

    Ciao
    Flavio

  20. Questa canzone è meravigliosa. La sò a memoria e quante volte l’ho cantata. Anche io l’ho apprezzata molto di più dopo averla riscoperta attraverso Mina.
    Un saluto, Elisa.

  21. Il piacere nel ritrovarci e reciproco.
    Ti lascio un saluto.

  22. Ghiacciata la cittá stamani e ora di piú.
    Ti saluto perché domani sará la mia giornataccia e domani notte se ne avró le forze mi rilasseró leggendo i vostri post…
    Kiss Xeena

  23. Quello che mi piace di te è quel garbo, quella gentilezza che ti appartengono. Non comuni. Hai parole in punta di piedi, ma vere, leggere e cortesi. Io, personalmente, sento un’infelicità nascosta bene. Dovuta a questi tempi feroci che c’impongono arroganza e intelligenza maldestra. Ma mi sbaglio, lo faccio spesso.

  24. :: Grazie di cuore…
    Perchè almeno ogni tanto qualcosa arriva…
    Perchè forse ne ho bisogno.
    Un bacio. ::

  25. :: Grazie ancora. Ma per ora non riesco. Scriverei forse cose che sto rifuggendo e non so nemmeno se è giusto scappare di fronte ad esse o continuare a provarle, lasciarle andare o tenerle… confusione…paura e vuoto pneumatico.
    …e ricominciare non è uno scherzo.
    Un bacio. ::

  26. che brivido la voce di Mina…

  27. ciao melania passo per augurarti una buona giornata!

  28. Ciao dolce Melania, non c’è un nuovo post da leggere, ma ti lascio lo stesso un gigantesco abbraccio, come traccia del mio passaggio nel tuo mondo.
    Sei una persona speciale… e ti voglio bene…

  29. mel che fredo qui nella capitale!
    però che splendido il cielo di roma terso e azzurro.
    il sole caldo che ti accarezza la pelle.
    il colosseo che si staglia imponente nel freddo mattutino.

    adoro le giornate così.
    le adoro e mi fanno sentire bene.

    spero che questo mio sentirmi bene(un po’ stanca come sempre causa lavoro sfiancante)ti arrivi!

    ti stringo forte
    perdonami se sono meno presente.spero di esserci comunque..
    davvero.
    raffabella

  30. Buona serata anche a te e domani guarda il mare coi miei occhi che io ti guardo le Dolomiti….e chissá forse la giornata parte meglio!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: