Pubblicato da: maria | dicembre 14, 2007

schegge di pensieri

valentina_2.gif

Questo silenzio che toglie anche il respiro mi ha costretta ad andare al mare.

Ho raccolto veloce le mie cose e sono scappata via.

Avevo bisogno di un volante da stringere, di musica assordente nelle orecchie e di chilometri d’asfalto da coprire a velocità sostenuta.

Del deserto intorno a me.

Le mani talmente fredde e tese che ancora sono intorpidite.

Un urlo in gola che non riesce ad uscire.

Le lacrime che continuano a rotolare e neanche più le sento.

Volevo calpestare e frantumare la relativa sensazione di felicità degli ultimi giorni.

Che questo gelido silenzio ha annullato in un battito di ali.

Sono rimasta un po’ a guardare il mare.

Raccogliendo le schegge dei miei pensieri. Adesso impregnati di salsedine e ricoperti di un velo di sabbia.

Schegge taglienti come le parole che non hai detto.

Untitled – The Cure

hopelessly drift
in the eyes of the ghost again
down on my knees
and my hands in the air again
pushing my face in the memory of you again
but i never know if it’s real
never know how i wanted to feel
never quite said what i wanted to say to you
never quite managed the words to explain to you
never quite knew how to make them believable
and now the time has gone
another time undone
hopelessly fighting the devil
futility
feeling the monster
climb deeper inside of me
feeling him gnawing my heart away
hungrily
i’ll never lose this pain
never dream of you again

Annunci

Responses

  1. Siamo nella poesia pura…!

  2. Post bellissimo!!! E anche la song è una delle mie preferite!
    Posso capire quello che provi… a volte anche io avrei voglia di evadere.

  3. ciao tenera Melania…struggente il desiderio di solitudine. Buona serata

  4. I silenzi ti sotterrano, essere ignorati essere abbandonati nel silenzio é insopportabile.
    Un bacio e un abbraccio non sei sola….

  5. Alla tua discrezione dovrebbe corrispondere discrezione e parole dove i silenzi sarebbero d’obbligo. Gran consolatore il mare, soprattutto d’inverno. Ti auguro una casa e una tazza di tè caldo, dopo che l’aria ha pulito ciò che non era necessario

  6. la tazza di tisana la sto facendo, ma so che non aiuta a dormire, brutta bestia l’asimmetria.

  7. Brava, vieni al mare.
    E’ terapeutico per l’anima e la mente.

    Buona giornata
    Flavio

  8. Tu fai parte di quelle persone che quando scrivono io riesco a leggerle tra le righe, dai emozioni e a me arrivano tutte non so spiegarti il perché ma so che non sono solo “post”quelli che leggo so che c’é di piú e lo sento ma mi capita anche con le persone che ho attorno amo far felici gli altri e non mi stanco mai di ascoltare peró c’é tanta freddezza intorno a me. La gente ha paura di rivelarsi di svestirsi un po’ della malinconia e si rifugia nel nulla, nel silenzio….
    Sole anche oggi, cielo azzurro, fa freddo ma non dentro di me. Kiss di cuore

  9. ho pensato a quante volte nei miei momenti più bui ho sognato il mare….

  10. Bellissimo post. Mi ha veramente emozionata.
    Ho visto che hai nel box una foto di Stintino.
    Ho passato due estati della mia infanzia in quel posto incantevole che mi ha rapito il cuore.
    Vorrei chiederti se posso aggiungerti nel mio blogroll, visto che mi piace molto il tuo blog.

  11. E URLA! PIANGI! GRIDA! DISPERATI!
    ma non tenere tutto dentro.
    e se non parla, parla tu.
    Camp*

  12. c’era un problema con il mio link…ora dovrebbe andare:)

  13. il mare mi aiuta a rimettere al giusto posto le cose…
    ti stringo forte..
    sorridi mia dolce amica
    raffabella

  14. Il mare… quante volte mi ha “parlato” coi suoi silenzi… e quante volte mi ha cullato mentre avevo voglia di piangere… stretta nell’abbraccio delle onde ne ho potuto contemplare lo scopo… loro che s’infrangono continuamente sulla sabbia eppure non smettono mai di ricominciare… non ti arrendere… un abbraccio.. Noemi

  15. Un abbraccio.Sei una persona dolce

  16. Un saluto sottovoce per non disturbare il tuo silenzio
    Roberto

  17. Il mare, i silenzi, le urla che ti muoiono in gola senza che tu riesca a dar loro una voce…sono tutte sensazioni che ben conosco…
    Ed è stato come rivedermi in uno specchio d’acqua, stessi riflessi, stesse emozioni taglienti…quando solo il mare sa ascoltare…

  18. Conosco quei silenzi..sono con te..ogni volta..davanti a quelle onde..
    Un caldo abbraccio..

  19. sorrisi per te, cos’altro puoi regalare di delicato e rassicurante se non sorrisi?

  20. Alle volte il silenzio è prezioso. Come il mare d’inverno. Impagabile.
    Buona settimana.
    E Buone feste.
    David.

  21. Silenziosamente il mio caro saluto.
    Dona


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: