Pubblicato da: maria | marzo 30, 2008

La città si sveglierà (e un sogno)

Questo post è, diciamo, dedicato. Io che di dediche non ne faccio mai, o quasi mai. Non credo di essere la persona più capace a fare queste cose.

Forse la persona a cui mentalmente, e non solo, lo dedico, leggendo capirà. Una persona presente, gentile, affettuosa. Che in questi ultimi giorni ha riempito la mia vita di regali pieni di luce, pieni di sensazioni, di vita, di magia, di poesia.

E devo dire che nella vita si ha sempre un gran bisogno di tutto ciò. Anche quando non lo si dice, anche quando non lo si ammette, neanche con se stessi.

Poi, un giorno, arriva una persona che ti dà spontaneamente tutto ciò. In modo estremamente discreto, ma ti ravviva la vita. Ti fa vedere cose che prima ti stavano lì davanti ma avevi difficoltà a perceperire, ad individuare. Ti aiuta a vedere le cose in modo differente, con equilibrio ed emozione nello stesso tempo.

Non so fare tante cose nella vita, alla fin fine. Una delle cose che mi piace fare, che mi aiuta e mi fa stare bene è scrivere. Quindi scrivo queste poche frasi e posto questo video (La città si sveglierà di Gianluca Massaroni).

Mi piace il testo e mi piace la musica. Il suo modo graffiante di cantare. Non è conosciuto da molti, ma io mi auguro che abbia un bel futuro davanti.

Questo pomeriggio, tardo pomeriggio, leggendo mi sono addormentata. Ho fatto uno strano sogno durante il quale non facevo altro che piangere. Un pianto disperato. Cosa c’è di strano? Che in realtà il sogno non era per niente strano. Parlavo con i miei genitori, con la mia famiglia, della mia attuale vita e piangevo. La differenza fra sogno e realtà sta nel fatto che, nella realtà, non parlo della mia attuale vita con i miei genitori e non piango. Non piango quasi mai, o molto raramente. Devo essere da sola, assolutamente da sola. E comunque non è un vero e proprio pianto, con singhiozzi e il fiato che manca. Il mio pianto è fatto di lacrime che scivolano e, spesso, neanche me ne rendo conto se non quando mi accorgo di avere il volto bagnato. Può succedere la notte, tornando a casa, mentre sono in macchina. Magari ferma ad un semaforo, con i pensieri che vagano e vanno anche dove non dovrebbero.

Mi sono svegliata con il cuore in gola. Accaldata. Mal di testa. Occhi rossi. La sensazione era come se avessi pianto realmente e a lungo.

Comunque… stanotte sono serena. Abbastanza serena.

La città si sveglierà (Gianluca Massaroni)

Piove, e la gronda suona
Dov’è finito il mio cuscino, sarà caduto qui vicino
Provo a prenderlo, ai piedi ancora le mie scarpe
Almeno le ho slacciate, quanto fango
Vecchie suole consumate

Solo, se avessi osato di piu in un volo, ti avrei raggiunta
Ma non so volare, io non so volare
Ma piove, pozzanghere in risalto
Riflesso sull’asfalto, un fiore blu cobalto
Come smalto, in tasca un accendino
Una cornice è la sua veste, intanto che si affaccia il mattino
Solo, se avessi osato di piu in un volo, ti avrei raggiunta

Ma piove, dentro questo buio fitto
Da una crepa sul soffitto
Tra il mio letto e la credenza di una camera in affitto
Un pianoforte verticale
Altre lenzuola da cambiare
Ma galleggio e i libri in ombra, è tutto un naufragare

Piove, mi sfilo poi un calzino
E’ cosi fradico il destino
Sembra non si voglia alzare supino
Io solo non volo, io solo non volo

Ma piove, dentro questo buio fitto
Da una crepa sul soffitto
Tra il mio letto e la credenza di una camera in affitto
Un pianoforte verticale
Altre lenzuola da cambiare
Ma galleggio e i libri in ombra, è tutto un naufragare

La città si sveglierà, la città che veglia,
La città si schiererà guardando il tempo che va

La città si indegnerà, la città s’ingegna
La città che fa bla bla con chi se la prenderà

Ma piove, dentro questo buio fitto
Dalla crepa sul soffitto
Tra il mio letto e la credenza di una camera in affitto
Un pianoforte verticale
Altre lenzuola da cambiare
Ma galleggio e i libri in ombra, è tutto un naufragare

Annunci

Responses

  1. Senza fiato respiro ancora……..forse le mie lacrime.
    Un unico bacio, quello di Nessuno, quello di tutti Noi…….più di cento!

  2. Carissima, la canzone mi sa di triste….ma il ianto…ah quello fa bene…attraverso i singhiozzi e el lacriem ci si rigenera e si lava via il male interiore….forse avevi bisogno di questo e i tuoi sogni lo sapevano…

  3. Tremendi i sogni che ti confondo e sembrano cosí reali e vorresti appunto che fosse accaduto tutto veramente.
    Togli abbastanza e stai serena in questa domenica bianca dove la mia cittá e diversi paesini qui intorno festaggiano la prima comunione tedesca una tradizione molto particolare che vi racconteró….
    Kiss buona domenica.

  4. E’ bellissima mel, ho immaginato la città con le finestre buie come migliaia di occhi con dentro migliaia di pensieri e di dolori e di gioie tutti sopiti e pronti a rinascere ancora nella gioia o nel dolore che li attende come il giorno.
    Ieri ho visto un film stupidissimo “27 volte in bianco”…mi sembra, ma mi è servito per esorcizzare una terribile notizia. E’ morto il ragazzo di mia nipote d’una malattia terribile che se l’è portato via in 20 giorni…lo conoscevo appena, ma mi ha sconvolta.
    Mel, come ho scritto a xeena …cerco di non pensarci, un dolore quello dei genitori che non può trovare pace nè giustificazione. ho rinunciato al mercatino quindi…non potevo farcela

  5. già, anch’io piango raramente…però a volte bisogna proprio scioglierlo, quel groppo, e avolte capita cosi’ all’improvviso, sull’onda di un apiccola suggestione scatenante.
    e dall’altra parte, è bello quando in mezzo aun asituazione difficile ci siano persone come quella a cui ha fatto la dedica:presenze umane e provvidenziali, mi verrebbe ba dire(e che non arrivano per caso, ma perchè attratte da un cuore dolce e da un anim o gentile).
    Buona domenica, Melania

  6. @Salvatore: buongiorno per quando ti sveglierai. Io mi sono svegliata relativamente presto, considerato che alle 4, ora legale, ero ancora sveglia. Ma stamani, a letto, non avevo più sonno e poi avevo promesso alle ragazze una torta salata di melanzane per pranzo. Cosa che ho fatto.
    Posso immaginare la meraviglia dei polpi appena pescati, fatti con le patate…
    Oggi è proprio tiepido.
    Un sole leggermente velato.
    Sorriso

  7. @Laura: Buona domenica. Sì, piangere serve e fa bene, basta che non diventi un sintomo di un malessere interiore. Ma torniamo sempre allo stesso discorso… mie figlie non hanno bisogno di una mamma che piange. Ma di altro. E poi… non mi viene, al momento. Il sogno, forse, è stato catartico.
    In questo mondo virtuale ci si incontra, ci si sfiora mentalmente, a volte si scoprono persone eccezionali. Quasi un dono. Qui, da queste parti, ne ho incontrate tante. E mi sono davvero care.

  8. qualcosa mi dice che tu e le tue ragazze siete una bella squadra, Melan ia.
    Ancora buona domenica, qui a Torino il tempo è un pò incerto, ‘sta primavera ancora non è esplosa.

  9. Esteban ha pianto nel tagliare le cipolle..
    lui si tiene tutto dentro ..ma poi con me si confida..ma nn piange..una caramella mou x te

  10. @Laura: una squadra molto, molto unita. E in questo momento è fondamentale. sono la cosa più bella della mia vita.
    Salutami Torino. Amo questa città in modo “passionale”.

  11. I pianti liberatori non mi capitano più da quando era una ragazzina, che belal liberazione che erano.
    E che con il tempo ho scoperto che non servono poi a molto.
    Ciao
    CLio

  12. Vabbe Melanoa avevo lasciato anche un altro pezzo di commento ma non so dov’è andato …
    fa niente.
    Ancora un saluto
    CLio

  13. Grazie della dedica, le tue parole mi hanno commosso

  14. Primavera esplosa qui a Bolzano maniche corte venticello meli quasi in fiore….stasera vi racconto un po’ questa che é una domenica speciale per tante famiglie altoatesine.
    Lascio bacio e abbraccio caloroso.
    Notte.

  15. mel cara…
    quando qualcuno entra nella nostra vita inaspettatamente quasi in punta di piedi e ci riempie con poco.piccoli gesti fatti di dolcezza.comprensione.affetto sincero…

    la vita ci sembra migliore.

    anche la mia domenica è stata un po’ così.inaspettata ma piena di pulizia.onestà.sincerità.allegria vera.

    inaspettata.
    ti stringo.
    mia cara mel.
    ti aspetto qui nella capitale.
    oggi c’era un mare splendido…
    raffabella

  16. Un sorriso.

  17. La domenica, che giorno.
    Buon inizio settimana

  18. Email, in 20 minuti può solo la pentola a pressione.

  19. notte mel…cercherò di dormire

  20. Buon giorno anche se é dura scrivertelo, queste porte vedrai che se ne apriranno altre (sempre le solite frasi) mi spiace punto e basta e sono in coma….passo a pranzo intanto cerca un po’ di pace.
    Kiss

  21. navigo un mare di lacrime mai piante

  22. navigo un mare di lacrime mai piante

  23. Giorno Mel, tempesta di sole oggi.
    Bacio

  24. io non piango mai
    ma proprio mai
    però di lacrime ne ho versate tante nella mia vita
    sono lacrime “interne” che allagano il cuore, quasi a cercar di lavar via il dolore
    ti capisco
    e ti abbraccio

  25. ti ho inviato una mail. ti abbraccio mel

  26. …ma il cielo è sempre più blu……….na na na na…..fisioterapia, conosci il nuovo vino di Santa Maria La Palma ” Cabirol “, qualità-prezzo imbattibile.
    Ciao rosa, oggi hai tante spine……..usale.

  27. Che bello che mi hai fatto conoscere queste sensazioni e questo artista.
    Grazie mel…

  28. Giorno, Melania! Mi par di capire che stiamo meglio..?

  29. @Salvatore: solo adesso riesco a fare un salto sul blog e a liberare i commenti che erano ancora in moderazione. Sarà anche blu… il tuo cielo… perché da me è grigio e piove? No, non lo conosco, dovrei chiedere al padre di mie figlie che ha contatti di lavoro con loro. Si trov a facilmente? Stasera provo a cercarlo (stasera? diciamo tarda serata – notte, che è meglio).
    Grazie, ma pensi che si possa imparare ad usarle?

  30. ‘giorno Mel! giornata grigia oggi…uff…
    le persone che entrano nella nostra vita hanno tutti la loro valenza…difficile è ridimensionarla quando non ne fanno più parte.
    bacio.

  31. Bacio, scappo per un caffè……….a più tardi………..una alla volta, poi ti dirò.
    Salvatore

  32. @Salvatore: già, un caffè me lo berrei anche io.
    Una alla volta. Ok, aspetto allora. Ti aspetto.

  33. dai che arriva la primavera! la vita è così, alterna momenti sereni ad altri nei quali siamo giù. ma piano piano ne uscirai fuori, ed è bello che tu sia circondata da amici che ti pensano, ti cercano, e ti aiutano!
    buona giornata

  34. Ciao Mel ho passato parte del pomeriggio in giardino a far arrossire le mie guance con rumore di ruspa: abbattono la casetta di fronte per farne un orrendo condominio con posti macchina fronte al mio giadino (che rabbia mi sale, non ci penso ok) primavera e estate rovinate con operai guardoni ed io che non rinunceró alla tintarella.
    Ahh queste cose via internet ma vai dal banchiere che non si sa mai potrebbe essere un piacevole incontro…il virtuale é troppo freddo 😉
    Kiss

  35. In effetti, per potere piangere c’è bisogno di essere soli, o con una numero estremamente ristretto di persone selezionatissime. Per noi è ancora più complicato, perchè l’ingombrante arnamentario “culturale” che ci portiamo dietro fa sì che “un uomo vero non piange”.
    Io piango rarissimamente (praticamente solo al cinema; credo che l’ultima volta che ho pianto è quando ho visto Titanic) e non ho mai capito se per il motivo che ti ho appena detto o perchè sono nato biologicamente un po’ buffone

  36. Ho scritto per te ” Muoversi Inconsciamente ” e anche per Xeena ” Brutto Tempo Addio ” due pensieri brevi.
    Bacio.

  37. Cosa dirti, dovrei averti qui e ascoltarti, stare zitta, e poi parlarti, forse? Só gestire benissimo le persone allegre, chiacchierone, le persone sonosciute in 7 minuti e mezzo mi raccontano la loro vita, ma con le persone tristi non só mai che dire, ho sempre paura di peggiorare le cose, la butto poi sull’ironico, é l’unica consolazione che só fare.
    Una cosa peró, evito di piangere anch’io, perche mi si gonfiano gli occhi un una maniera subnaturale e la cosa mi dura per due giorni, quindi evito1

  38. Ecco devo dirlo, una cosa che ancora adesso mi turba, una ragazza, anche lei si chiamava Isolde, del mio stesso paese é venuta da me, per un lavoro, e parlando mi ha raccontata la sua vita, amante di un uomo sposato, le solite cose, era disperata, io che potevo fare, l’ho ascoltata, 3 mesi dopo si é impiccata a casa sua con un lenzuolo…se ero magari piú sensibile o mi prendevo cura di lei, o magari le faccevo conoscere i miei amici, la coinvolgevo insomma, non avvrebbe fatto questa fine. Penso spesso a lei e penso che avrei potuto fare di piú

  39. sai cosa vorrei fare una sera?
    ubriacarmi sul serio e tirar fuori tutto quello che ho dentro.ti passo a prendere e lo facciamo insieme…

    cara mel.
    immagino che momento difficile sia per te.
    vorrei poterti stare più vicina.a una fermata di autobus.a 5 euro di benzina.a un pianerottolo di distanza…

    spero che il mio abbraccio ti giunga così come te lo sto facendo…stretto.stretto.stretto.

    sei una gran donna.

    ti auguro una buona notte.
    raffabella

    ps.il mio amico dado mi dice sempre”sogna con gli angeli…”..e mi intenerisce sempre..fallo anche tu amica mia..

  40. Ti capisco, Melania.
    Anche a me è successo di ricevere tanto, in termini di affetto, da persone che mai avrei immaginato (magari appena conosciute) e viceversa di restare delusa dal comportamento di chi mi aspettavo avrebbe fatto qualcosa per me. Persone alle quali avevo dato, tanto.
    E’ la vita. E la vita per certi versi è strana.
    Ma se ci pensi, nell’economia del dare e del ricevere, i conti tornano! 😉
    Ti lascio con un sorriso, che mi auguro di ‘vedere’ spuntare sul tuo viso.
    E ti ricordo il mio motto: anche la notte più buia è seguita da un’alba luminosa.
    Abbi fiducia, l’alba sorgerà!

  41. notte serena:) La mia piccola è partita…è andata a dormire daal suo ragazzo e domani mattina il padre li accompagnerà prestissimo all’aeroporto…

  42. Dolce Mel..
    Quante cose in comune io e te..
    Un calorosissimo abbraccio..

  43. Ho letto la Iso quanta disperazione c’é in giro, qualche mercoledi fa una mia collega mi ha fatto vedere il suo polso destro….ci sono rimasta cosi male ora dice che é passato peró che tristezza mi viene con tutta questa vita disperata..
    Buona giornata.

  44. buongiorno. se vuoi puoi leggermi.

  45. Forse stavolta la canzone non l’ho azzeccata, in ogni caso te la dedico lo stesso

  46. Lascio un invito ufficiale per un esperimento particolare… Ti aspetto, con qualche amico! 🙂

  47. Mel,
    spero che tu oggi stia meglio e che quel vino,una volta reperito,possa farti stare ancora meglio.
    Un bacio.
    Anna

  48. @Salvatore: sai bene quanto io apprezzi. Grazie.

  49. un salutino volante, Elisa!

  50. Esteban oggi è allegro.stasera vado a trovarlo ..e te lo saluterò..lui dice che sei come la sua gatta Isonilla ..ciao da Holden

  51. Ciao Dolce Melania, sono tornata alla base, dopo un mese di assenza che suona come un anno… Problemi fisici e di umore sono stati la causa di questo mio silenzio… Alcuni si sono risolti, altri no, ma non posso far altro che andare avanti come sempre…
    Ti abbraccio forte.

  52. ciao mel, l’ho appena sentita…inutile dirti che sono felice per lei, ma mi manca.
    L’ultima volta a berlino siamo state insieme…è una città magnifica, una città che ancora gronda sangue

  53. Melania hai avuto una bella giornatina ti auguro una serata tranquilla….stasera un’altro fanciullo da me se hai la forza di leggerlo….ah questo amore fa soffrire a tutte le etá 😉 coccolati come ti ha suggerito la Iso un bel bagno rilassante 🙂
    Notte.

  54. @Iso: giornata pesantina… ma ho l’impressione che tu sia una donna abituata alle giornate pesanti e che poco o niente ti spaventi. solo un’impressione. non sono una persona triste, come può apparire. posso avere dei lati malinconici, questo sì. ma mi piace vivere e mi piace la vita per molti suoi aspetti. diciamo che è un periodo questo in cui si sono concentrati tanti casini. tutto qua.
    quello che a te è capitato con quella ragazza, a me è successo, inun certo senso con una mia cara amica. compagne di scuola sin dal ginnasio. mille esperienze vissute insieme. sapevo che stava male. poi un giorno mi chiamano in ufficio per avvertirmi che si era buttata dalla finestra. ha lasciato due bambini. non credo di aver fatto tutto quello che era nelle mie possibilità. per lo meno il dubbio mi rimane.
    grazie e a presto.

  55. Oggi hai sorriso.
    Ciao Mel, un caro bacio.

  56. @Salvatore: sì, proprio vero. grazie a te.
    bacio grande. sai come devi sognare.

  57. :: Capita anche a me di sentirle scivolare a volte. Così, senza preavviso. Ma altre volte, anche per un istante, scoppio in un pianto dirotto.
    Specie quando sono sotto la doccia. forse perchè non mi trattengo più.
    Mi fa piacere comunque leggerti serena.
    …più o meno…

    Ti abbraccio. ::

  58. sorrido anch’io…buon giorno:)

  59. Anch’io non piango quasi mai, e curiosamente solo se vedo qualche film o ascolto certe canzoni.

  60. mel… c’è il sole e un’aria di rinascita … di vita… 🙂

  61. Salutino veloce in questa giornata grigia grigia, dicono che pioverá….vabbé tanto sono al chiuso fino a stasera.
    Kiss buon pranzo

  62. Cara Melania, ho appena sciolto il mistero… Ovviamente, ci hai azzeccato! 🙂

  63. ciao Mel! un saluto veloce..

  64. Isonilla è una gatta enorme panciuta tutta bianca …che mangia cme un cane san Bernardo e dorme sempre accanto al camino…ciao
    Esteban

  65. Isonilla è un gatta grossa e rotonda ..tutta bianca che mangia come un cane San Bernardo e dorme sempre accanto al camino…un saluto Esteban

  66. me ne torno a casa dall’ufficio…mogia, mogia

  67. Orgoglio, il mio lo conosceva quanto il mio Rispetto per lui – mai inquinati i rapporti personali col mio Lavoro ed io col suo.
    Insomma niente regali, niente dipendenza, libertà, libertà assoluta senza vincoli di suddittanza………mai….. sarei MORTO, sarebbe venuto meno il mio sudore……il mio IO.

    Bacio Mel.

  68. @Salvatore: non l’ho messo in dubbio neanche per un secondo, credimi. bacio

  69. melania prima in ufficio ti ho scritto un commento ed è uscita fuori quella Faustine che non so chi sia…mi ha quasi spaventata, ma chi cavolo è? Forse qualcuno in ufficio usa il mio pc quando non ci sono ( la password qualcuno la sa e poi è facile da capire) ed è loggato su wordpress con quel nome…non riesco a capire! Impazzirò

  70. è sparito il mio commento…

  71. mamma mia Mel… quanto mi commuovi…
    non so che scriverti, mi credi? Sento il tuo dolore.. anche perché spesso, molto spesso, assomiglia al mio…

  72. Notte Mel….crisi c’é sempre meno lavoro finisco troppo presto dovrei essere contenta ma sono segnali che la gente incomincia a risparmiare pure sul cibo e fino allo scorso anno prima di mezzanotte non ero mai a casa….booo non so che dire ma sono segnali negativi che mi fanno pensare a chi non arriva a farsi la spesa alla fine del mese, mi sembra incredibile….triste.
    P.S. é due notti che sogno mare in burrasca….mi sveglio leggermente stressata e agitata…sará, spengo.
    Kiss

  73. ecco, sono in ufficio, stavolta faustine non s’è vista…non ti nascondo che mi ha messo un pò d’inquietudine…
    La giornata è meravigliosa anche qui, oggi è il terzo giorno a berlino per Daria…là il tempo è grigio e fa freddo, ma lei sta vivendo dei giorni bellissimi e sereni…nonostante questo mi manca. sarà normale? Un bacio:)

  74. Piangere da sola, di rabbia, in cucina, guardando fuori dalla finestra mi ha salvato tante volte.
    Forse per te sarà lo stesso, prima o poi la delusione e la rabbia dell’impotenza vanno tirate fuori, in un modo o nell’altro.
    Ammiro la tua forza, il tuo tener saldo e compatto il proposito di esser ancora famiglia, per te, il tuo compagno di vita e le tue figlie.
    Foirza Mel, forza.
    Un abbraccio.

  75. Ciao Mel cara! son contenta che sia più serena…
    qui il tempo è praticamente primaverile, anzi fa proprio caldo! 🙂
    un abbraccio

  76. Lascio qui perché per il nuovo post ho bisogno di tempo per leggerlo bene… Melania, ho bisogno di un consiglio per quanto riguarda i fazzolettini… Mi puoi aiutare? 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: