Pubblicato da: maria | maggio 21, 2009

riflessioni

punto-interrogativo

E’ passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho scritto su questo blog. E il mio umore non è rimasto piatto e inalterato, ovviamente e per fortuna. Si sono alternati alti e bassi, come sempre.

Oggi cercavo di analizzare e capire il perché di questo mio frequente senso di insoddisfazione. Perché, pensandoci bene, alla fine, alla base di tutto c’è questo. Non essere mai del tutto soddisfatta di me e della mia vita.

Forse sono molto, troppo esigente, non tanto con me stessa, quanto con la vita.  Questo per molti versi è un errore. Forse, nonostante io spesso affermi di non avere molte o grandi aspettative, nella realtà ne ho troppe e spropositate. Mi aspetto e voglio di più. Non mi so accontentare o, per meglio dire, non mi so arrendere. Nonostante abbia 48 anni, io voglio e pretendo di più.

Con me stessa ho uno strano rapporto. Non me ne faccio passare una e ho poca accondiscendenza. Diciamo che sono severa e ipercritica. Ma non sopporto che le critiche mi arrivino dagli altri. Io posso, gli altri no. Questo in linea di massima e con svariate eccezioni, per fortuna. Per fortuna mia e delle persone che mi stanno vicino.

E poi questa cosa del bicchere mezzo pieno o mezzo vuoto… ok, in teoria mi è chiaro. Ma nella pratica, nella vita di ogni giorno, non è che sia sempre così facile. Nessuna autocommiserazione, la detesto. Dico solo che non riesco sempre a vederlo questo benedetto bicchiere mezzo pieno… L’altro giorno ho fatto una visita oculistica e il medico mi ha detto che fra non molto dovrò iniziare a pensare a portare degli occhiali da vista. Che sia il caso di provvedere al più presto?

Stamani ero in ufficio. Verso le nove e mezza sento la vibrazione del cellulare. Lancio uno sguardo. Un nuovo messaggio. Verifico. E’ di Lenù, la piccola. E’ a scuola penso, cosa succede? Leggo un po’ in ansia.

10 in matematica

Ho vissuto degli attimi di intensa felicità. A volte basta poco… (anche se, forse ,dovrei chiedere conferma a mia figlia).

Annunci

Responses

  1. ciao fai bene, non si deve arrendersi mai.

  2. Il tanto ed il poco sono concetti terribilmente soggettivi, proprio come “il bicchiere”. 🙂

  3. un bacio, Mel.

  4. 10 in matematica???QUella è felicià pura!!!!!

    Bentornata Melania!!!

  5. forse è vero il detto che dice che flicità consiste nel desiderare quello che si ha
    forse
    un abbraccio Mel 🙂

  6. forse pretendiamo troppo da noi stessi
    talmente tanto che anche le più piccole soddisfazioni passano inosservate
    10 in matematica direi una grande soddisfazione
    🙂 impariamo dai piccoli!!
    buona giornata

  7. E insomma, dieci in matematica è proprio una bella soddisfazione.
    Ma è una soddisfazione ancora più grande che lei te lo abbia voluto comunicare così, subito.
    Non pensi che stia cercando di dirti qualcosa?

  8. Come cantavano Battiato e la Consoli, viviamo “strani giorni.”
    Forse le troppe aspettative rovinano tutto; anche i brutti momenti.
    Ciao.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: