Pubblicato da: maria | dicembre 19, 2009

l’ho tradita

credo avesse deciso di avere finalmente fiducia in me. lo percepivo dal suo sguardo, dalle sue parole non dette e dal suo comportamento. aveva deciso di fidarsi di me, di darmi ancora un’occasione. non me l’aveva mai detto esplicitamente ma io lo percepivo. era docile, malleabile e pronta a sfidare tutti i venti e tutte le tempeste. sorrideva, rideva e accarezzava i pensieri che man mano le nascevano dal cuore. li lasciava liberi di prendere forma e di volare. la guardavo e finalmente, per la prima volta, mi piaceva. non del tutto, ma quel tanto che bastava per pensare di poterle dare fiducia. ho detto “pensare”. a quel punto mi sono resa conto che stava cambiando. era cambiata. aveva trovato qualcosa in cui credere, a cui credere. a cui voler bene. questo forse mi infastidiva. non so bene il motivo ma qualcosa di lei mi dava fastidio e il suo sguardo felice mi dava rabbia. provavo nei suoi confronti un sordo e feroce rancore. è stato a quel punto che ho iniziato a punirla e pian piano a distruggere quello che lei cercava di costruire. lei faceva e io disfacevo. come quando lavori a maglia. basta tirare un filo. e io ho tirato ripetutamente quel filo. tante volte finché lei non ha smesso di creare e non ha smesso di credere. l’ho tradita. perché lei si fidava di me. aveva imparato a fidarsi di me. l’ho sempre pensato. l’ho sempre detto. mai fidarsi di nessuno. neanche di SE STESSI.

Annunci

Responses

  1. I rapporti più drammatici li viviamo sempre con l’altra parte di noi.
    magari qualcuno potrebbe obiettare che sta bene e che non soffre di queste turbe, ma io ti capisco alla perfezione perchè sono solita fare a pezzi quello che io stessa costruisco.
    Speriamo di venirne fuori, melania.
    Un abbraccio.

    • N. cara, io scrivo per trovare una via d’uscita.
      io non accetto più questa grottesca storia.
      io voglio essere felice.
      almeno provarci, dai…
      un grande abbraccio

  2. è triste tradire se stessi. già ci pensano gl’altri, e se lo facciamo anche noi cosa rimane?. mi piace la tua frase, Maria..io voglio essere felice, almeno provarci.
    provaci.
    è già un passo.

    • ci sto provando, Crì.
      ma non è facile.

  3. La similitudine con quello che provo è cosi’ forte che non so cosa dire.
    Un abbraccio

    • Lo capisco Laura.
      Io mi sento paralizzata e non solo per il freddo.
      un abbraccio

  4. non so di preciso cosa stai vivendo adesso, ma forse questo desiderio di distruggere nasce da qualcosa che non va obiettivamente nelle esperienze che stai vivendo? magari hai davvero percepito qualcosa di negativo, che c’è…lo sai solo tu. ma, certo, è possibile anche che sia solo una resistenza dovuta alla paura del cambiamento…vivere è un’arte difficile, peccato non nascere con un manuale delle istruzioni…

  5. hai ragione da vendere, Anima. vivere è l’arte più difficile e io credo di essere abbastanza negata.
    ho solo preso in giro me stessa. ho illuso Maria e le ho fatto credere che in questo modo sarebbe stata un minimo felice. mai tradire se stessi, mai raccontarsi palle.

  6. Luna d’argento con stelle dorate,
    gnomi e folletti e fatine incantate,
    una pioggia d’auguri
    ed un pensiero dorato.

    Buon Natale

    • grazie.
      ricambio.

  7. Non possiamo mentirci, rinnegare il nostro universo emotivo.
    In noi emozioni e conflitti, messi da parte ma sempre presenti, riemergono e scatenano la rabbia mai confessata che proviamo verso noi stessi…verso quell’’immagine di noi che non ci piace e allora vediamo qualcosa di noi che non vorremmo vedere…che forse contamina la qualità delle nostre relazioni quando si fa più sazio e spazza via la parte che ci piace…che vorrremmo fosse l’unica…o almeno quella che vince…e così conflitti e desideri lottano scatenando risposte inaspettate

    • Frà credo tu abbia capito perfettamente quello che mi passava per la testa quando ho scritto questo post. perché il momento in cui vedi quello che non vorresti vedere è traumatico. ogni volta. non si impara mai. io per lo meno non imparo ad accettare quegli aspetti di me che non mi piacciono e che trovo deleteri.
      un abbraccio

  8. e se provassi a sdrammatizzare il tutto? guarda che sei comunque fortunata. Hai due splendide figlie e questo è già un traguardo che in poche possono permettersi. Conosco amiche disperate perchè non ossono avere figli. I problemi loro e con loro, sono normale amministrazione ed il sale della famiglia. Quindi dài il giusto valore al fatto di poter avere tutto questo.
    E poi, c’è la salute…..senza quella non si va da nessuna parte e in più sei viva senza alcuno sforzo, mentre in questo momento c’è gente che sta lottando per non perderla.
    Quando c’è la salute, c’è tutto” dice un vecchio detto, ed è vero e te lo dice uno che ha vissuto molto da vicino situazioni non certo ottimali.
    Mia sorella per esempio s n’è andata giovanissima e appena adottato due bambini, il sogno della sua vita. Non è stata fortunata come me, come te e tanti altri…..
    Credimi….la vita ti ha dato già tantissimo e non te ne accorgi.
    Poco iporta se soffri pene d’amore, tutto si risana, tutto rinasce. Devi solo avere pazienza e un giorno avrai anche quella parte di affetto che ti manca. Però ricorda già ora che quell’affetto già ce l’hai e te lo stiamo dando noi da qualche anno, manca solo la parte pratica, il sesso per essere chiari, ma ti dovessi dire…io preferisco l’affetto sincero che il sesso. Abbi pazienza ed un compagno lo troverai, tra noi che ti leggiamo scommetto che molti ci hanno già fatto un pensierno perchè sei molto magnetica ed interessante ed intelligente. Anch’io, se fossi libero, ti avrei già fatto la corte! Buon Natale splendida creatura!!!

    • Per certi versi hai ragione. Le figlie belle e sane stanno qui con me.
      Con spaventosi alti e bassi nei nostri rapporti e nella nostra convivenza. Ma credo faccia parte della vita.
      Sul versante salute… ecco potrebbe senza dubbio andare meglio, ma sorvoliamo.
      L’amicizia e il calore è qualcosa che mi dà tanto. Tantissimo.
      Vedi, quello che non si capisce, che io non riesco a fare capire, è che io non sto cercando “un fidanzato”. Ho avuto delle relazioni lunghe e importanti e da quando avevo 16 anni si può dire che non sia mai stata sola. Con mio marito (ex) sono stata per oltre 20 anni e insieme abbiamo messo al mondo le nostre due piccole. Il sesso ha la sua importanza nella vita di due persone e nella vita in generale. Lo ammetto. Mi piace e mi fa sentire viva. Ma non è tutto. Quindi… cosa vorrei io? Affetto. Calore. Tenerezza. Complicità. Comprensione. Fiducia.
      Anche tu sei un uomo molto, molto interessante e affascinante. E se solo fossi libero… ci avrei fatto un bel pensierino. Ma tu, per tua fortuna, non lo sei e al momento il mio cuore sta un tantino incasinato a sgrovigliarsi. Ci resta, e dimmi se è poco, la nostra amicizia. Questa me la tengo stretta.
      un Natale splendido a te e alla tua bella famiglia e grazie di cuore, sei davvero caro

  9. sto per partire…non farmi stare in pensiero. Sappi che ti staremo tutti vicini domani sera e tutti i giorni successivi, ben oltre la Befana, cioè…sempre!!! Puoi contare su di noi e la notte non si sola perchè qualcuno di noi ogni tanto ti pensa. Ne sono sicurissimo. Un abbraccio da spezzarti le costolette. Ciao, abbi cura di te e di ciò che hai intorno che è un gran tesoro.

  10. auguri di buone feste.

    • Auguri a te, Fgem. Poi cerco di passare da te, per farteli “personalmente”.
      un bacio

  11. i miei pensieri in questi giorni speciali corrono ovunque, anche da te….

    • Sei tanto caro New.
      Tranquillo, tutto procede bene (a parte una specie di influenza che sembra io mi sia beccata ad hoc).
      Un forte abbraccio e pensieri sereni e felici per te e la tua famiglia

  12. Bella questa lettera a te stessa. Mi ci sono rivista tantissimo. Leggendola, all’inizio ìmi aveva fatto pensare al difficile rapporto tra me e mia madre.
    Mi ha fatto pensare che forse, anzi spesso, cerchiamo fuiori un nemico che è solo dentro di noi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: