Pubblicato da: maria | gennaio 4, 2010

mastico…

…e cerco di farlo piano. pr  assaporare e sentire ogni sapore. anche quello della delusione che mi ha accompagnato  negli ultimi giorni. e cerco di mettergli le briglie per riportare questo sentimento, che non dovrei sentire, sul suo cammino. mastico lentamente, boccone dopo boccone, degluttisco, digerisco ed espello. via. fuori. non c’è più. avanti un altro piatto. e che sia succulento, saporito ma soprattutto… sano.

si volta pagina. si cambia vita. si cambia pelle.

cambiare cervello e cuore credo sia più problematico. cerco ancora nelle istruzioni e non riesco a capirci molto. forse sono scritte in un linguaggio che non conosco. per me quasi indecifrabile.

avere un po’ più di fegato. anche. sempre di frattaglie stiamo parlando (e il mio adorato ex marito mi perdoni per la scopiazzatura che ho fatto di una sua campagna promozionale…). mi mancano anche le palle. dalla nascita. ma in questo senso ci sto lavorando e non è detto che non riesca a porci rimedio.

nel frattempo lentamente mastico. degluttisco. ingerisco. digerisco. espello. tutto. anche la delusione più forte può essere così sezionata e resa nulla. anche il dolore.

io sono nelle mie mani. io mi gestisco. io mi coccolo. io mi amo. io penso al mio futuro. circolo vizioso? forse.

in questo momento non c’è spazio per nessuno. solo per Maria e i suoi bocconi amari da masticare, digererire ed espellere.

per nessuno e basta.

Annunci

Responses

  1. aspetta tranquilla, intanto sputa da un’altra parte…

  2. Un motivo di più per augurarti un Buon Anno “Nuovo”.
    Di zecca! 🙂

    • Grazie. Buon anno anche a te.

  3. fai così, Maria. bisogna buttare fuori il male, il dolore, quello che è fuori non fa più male dentro.

    un abbraccio

    • esatto. proprio così.
      un abbraccio a te

  4. spero che oggi vada maglio, cara.Un abbraccio

    • va benissimo, Laura.
      il fatto che ti caschi un pezzo di mondo addoso non vuol dire che non si possa andare avanti.
      si va avanti. comunque. non si riesce più a guardare e vedere il mondo con lo stesso sguardo.
      questo che significa?
      niente.
      si cambia sguardo.

      un abbraccio

  5. Mi piace il tuo atteggiamento,lo trovo positivo e lucido.Io resto imperturbabile,come se nulla fosse successo,del resto ognuno ha i suoi metodi.Ciao. Roberto

    • Atteggiamento lucido e positivo? Allora ci sto davvero riuscendo.
      A fingere di essere quello che non sono.
      Sono d’accordo. Ognuno ha i suoi metodi.
      Ciao, Roberto.

  6. Io ti percepisco molto, molto simile a me: sulla buona strada, ma lontana dalla meta.
    Non voglio scoraggiarti, perchè scoraggerei me stessa, ma i bocconi espulsi (sia materiali che metaforici), non fanno meno male per il fatto di essere stati buttati lontano da noi. Essi lasciano nel nostro cuore (quello senza istruzioni per un corretto funzionamento) un senso di disinganno che, forse, fa ancora più male.
    Ciò non vuol dire che un giorno non si riesca a svoltare, ma ci sono spiriti inclini alla salvaguardia di se stessi, e spiriti tormentati.
    Posso solo abbracciarti, Maria.

    • Nico, anche io ho avuto la stessa percezione leggendoti e imparando a conoscerti. Un pochino.
      Ti abbraccio, forte.

  7. con calma Mel, con calma…. 🙂

    • già… ci si prova…

  8. ciao…
    ti ho letta.
    Bruno

    • grazie, Bruno.
      tanto tempo che non ci si incontra.
      verrò a trovarti nella tua isola prima di andare a letto.
      ciao.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: