Pubblicato da: maria | dicembre 13, 2011

Contare sino a mille e poi ricominciare

Tornando a casa dall’ufficio ho evitato due incidenti con la macchina. Nel primo caso un tir non mi ha dato la precedenza e ha invaso la mia corsia. Posso solo ringraziare la piccola Clio e i suoi freni che hanno fatto egregiamente il loro dovere (la Clio che ha da poco compiuto 11 anni). Nel secondo caso, questa volta in città, una Punto è sbucata a retromarcia da un vicolo. Altra frenata e clamorosa strombazzata. Gambe tremolanti e nervi a fior di pelle.

Arrivata a casa ovviamente non ho trovato parcheggio. Ho girato a vuoto per una mezz’ora prima di arrendermi e parcheggiare la macchina non lontano dal punto in cui non molto tempo fa mi hanno messo una multa. A giorni arriva la tredicesima. Nel caso non sapessi come spenderla…

A casa ho trovato ad accogliermi, a parte le due figlie, Molly e i miei 5 gatti, il fracasso dei muratori che stanno effettuando i lavori di ristrutturazione della facciata e dei terrazzi. Hanno smesso di lavorare poco fa. Per loro il giusto e meritato riposo (e anche per le mie orecchie e per i miei nervi leggermente scossi).

Nel frattempo le mie due figliole hanno visto bene di mettere su una litigata clamorosa. Oggetto della discussione: le cuffiette dell’emmepitre. Ho avuto infatti l’idea geniale di comprargliele uguali. Ora in casa misteriosamente se ne trovano solo un paio ed entrambe le ragazze ne sostengono la maternità.

Da un paio di giorni è arrivato l’inverno anche qui in Sardegna. Era ora? Ma neanche per sogno.  Io non amo il freddo. E ora sto morendo di freddo. Anche perché nel mio condominio è stato deciso di accendere i termosifoni solo per tre ore al giorno. Dalle 18.30 alle 21.30. La crisi si fa sentire, anche nelle piccole cose. E sono fortunata. In certe case non si accende per niente.

Potendo chiedere un regalo per Santa Lucia…

Per oggi ho dato. Vorrei solo che le mie tempie smettessero di pulsare e martellare e che i miei nervi trovassero un po’ di quiete.

Annunci

Responses

  1. Insomma, una giornata come le mie. Io una volta urlavo, ora ho anche le corde vocali lese e non posso più fare neanche quello: come dire, al peggio non c’è mai fine.

    (E va beh, avrei dovuto fare un commento consolatorio, ma quando ho letto questo quadro della situazione così simile a tanti dei miei non ho resistito).

    • No, io non urlo.
      Quasi mai per lo meno.
      Anzi, ti dirò.
      Più sono incazzata e più abbasso il tono della voce.
      Mi va proprio via…
      (tranquilla, non cerco consolazione…)

  2. Ciao Maria, aprofitto di un momento di veglia per passare a salutarti.
    Sono a letto con la febbre e sto da cani 😦
    Ma “domani è un altro giorno”, ti abbraccio 🙂

    • Libera cara, mi dispiace tantissimo.
      Ti auguro di rimetterti al più presto.
      E nel frattempo ti abbraccio forte, forte

  3. coraggio

    • Fgem….!!!
      Bentornato…

  4. Poteva anche andare peggio…
    Potevi trovare il bagno intasato. 🙄

    • Sì, poteva andare peggio effettivamente.
      Ma talmente peggio che non avrei avuto più alcuna preoccupazione… :mrgreen:

      Comunque, ho scritto il post verso le 5 del pomeriggio… la giornata non era mica finita… 😉

  5. Io invece ho tamponato davvero….

    Conto fino a 1000, euro di danni provocati…

    Dai retta a me, conta solo fino a 100,

    • Mi dispiace davvero tanto, sai?
      Tu non ti sei fatto niente, spero.
      Cerca di prenderla con filosofia…

      Un bacio e buona notte

      • Tranquilla, non mi sono fatto nulla, neanche (quasi) alla mia machina.
        Ho solo distrutto il paraurti posteriore di una smart…

      • Meno male (ero preoccupata per le mie patatine fritte… 😉 )!
        Per il paraurti della smart ci pensa l’assicurazione.

        Detto fra di noi… la smart è una macchina che mi sta proprio antipatica…

  6. Intanto vediamo il bicchiere mezzo pieno: dai possibili indenti sei uscita indenne, è già qualcosa. poi, visto che la giornata alle cinque non era ancora finita, sarei curiosa di conoscere il resto 😉
    no, dai scherzo!! Spero tutto bene poi

    • Diciamo che dopo non mi è capitato nessun disastro.
      E questo è già qualcosa… 😉

  7. Cara Maria, noto, anzi mi fai notare che l’aria attorno a Te, è un
    poco malsana. Sono periodi che bisognerebbe stare rintanati al caldo sotto
    le coperte con musica e un buon libro.
    Ma considerato che le cose stanno così, inizia a girare con qualche
    amuleto che annienta il male (visto che i santini di Madonne e Santi, non
    fanno più effettto)
    Un abbraccio consolatorio da
    Gina

    • Non credo neanche negli amuleto, Gina cara.
      Ci sono quei periodi in cui sembra che tutto vada per il verso sbagliato.
      Speriamo passi… e velocemente.

      Ricambio l’abbraccio

      • In genere passano presto questi periodi.
        Lasciano il campo al sereno della primavera… 😎

      • Allora speriamo che la primavera non si faccia attendere…

        Comunque ci credo… detto da un VECCHIO e saggio come te… :mrgreen:

  8. Analogie: tu hai una Clio che sta per compiere 11 anni, io una Twingo che sta per compierne 12.
    Tu ha due figlie che litigano, io uno che litiga con se stesso, ma anche con me, e senza ragioni valide.
    Tu sei nervosa ed io anche.
    Mettiamoci pure il natale, e tutto lo stress che porta con sè.
    Un bacio solidale. :**

    • Sì, Nico.
      Tante analogie.
      Per quanto riguarda il natale… non è stress per me.
      Panico.
      Ancora cerco di fare finta di niente, rifiutando l’idea che fra una settimana sarà la vigilia…
      Un grande bacio solidale :**

  9. buona giornata maria

    • Buona serata a te

  10. Bè mi sembra tutto più o meno normale. Nella vita. cè di peggio, dai. un abbraccio cara Amica buon fine settimana cerca di rilassarti, pensa il meno possibile, ogni tanto fa bene. ciao.

    • Sì, Zè.
      Hai ragione. Nella vita ci può essere di molto, molto peggio.
      Queste sono solo piccole cose della quotidianità.
      Cerco di rilassarmi e di pensare il meno possibile (anche se non è facilissimo, ma ci provo).
      Un abbraccio

  11. oh maria come ti capisco. per le litigate,estentuanti. per ogni cosa . possono essere due forcine per i capelli, banalissime, ma ci sono solo quellllleeee in casa, e le vogliono in tre, per arrivare ai grandi temi della vita, tipo un golf, o un paio di collant, o i leggins spariti misteriosamente, o su chi stende una lavatrice…quanto al freddo, noi oltre ai termosifoni, accesi molte più ore che da voi, utilizziamo pure delle stufette : per esempio adesso sono sul divano e o la stufetta vicino che il riscaldamento è troppo basso…pure così riusciamo a spendere 200 euro al mese per 6 mesi l’anno…più l’affitto..più 100 euro al mese di spese condominiali. non mi chiedere come campo, non lo so.

    • Le litigate fra sorelle infatti sono all’ordine del giorno.
      E per i motivi più banali.
      Che diventano nel giro di poco… casi di stato maggiore.
      Anche i leggins spariscono misteriosamente a casa tua?
      Anche qua. Non chiedermi come e perché.
      Mistero.

      Sulla questione economica… caliamo un velo pietoso.
      Periodaccio.

  12. una bella giornata! :mrgreen:

  13. Leggo ora, @Maria, questo tuo post della scalogna amara e del vivere ansioso … che andrebbe intitolato ( per attingere alla saggezza del nostro @Aquilapiucchevedente …. ) “Waiting for spring”, e mi sorprende la straordinaria coincidenza dei ‘casi umani’, alcuni dei quali ricorrenti e indipendenti dalla nostra volontà, anche quando questa sia virtuosa . 😦
    Io posseggo una scintillante Alfa Romeo con 6 anni di vita, un auto che accudisco e manutengo nel mio garage “come una fidanzata di cui si sia perennemente innamorati”, un elegante bolide da oltre 220 Km/h, un modello particolare di berlina con 5 comodi posti modellata in una linea classica ideata da @Giugiaro ( con un tettino apribile ed un impianto radio ‘Bose-Alfa Romeo’ favoloso con cui ascolto tutta la musica che adoro … ), una vettura filante ‘a sei marce + RM’ ricca di tecnologia che mi consente di viaggiare fuori città, mantenendo una velocità media intorno a 120 Km/h, consumando circa 1 litro di gasolio ogni 18 ( o 19 ) chilometri percorsi, munita infine di freni a disco e servofreno perfetti capaci di bloccare la sua massa ( 1000 Kg. ) nei precisi “tempi tecnici” . Eppure recentemente ho avuto, di sera e in un incrocio in cui la strada intersecante, rispetto a quella da cui transitavo io, aveva uno Stop macroscopico, l’ identico incidente che stavi per avere Tu : un Tir guidato da un mascalzone, anzichè fermarsi allo stop ( come era tenuto ), procedeva come un treno e, giacchè io nel frattempo avevo già impegnato l’ incrocio, mi portava via mezzo muso dell’ auto, e solo la mia frenata al limite delle possibilità del mezzo impedì danni anche fisici alla mia persona . Dovetti inseguirlo ( fortunatamente il motore non aveva avuto, al contrario della carrozzeria, danni rilevanti … ) per un paio di chilometri e, superandolo, “sbarrargli la strada”, per obbligarlo a fermarsi e a fargli constatare i danni che aveva riportato la mia Alfa : lui, disse che nemmeno se ne era accorto e, solo per miracolo, non lo feci a pezzi con le mie stesse mani …. mi fece pena, il figlio di puttana, e lasciai perdere …. ( in fondo, i danni erano solo “di cose”, e forse la stanchezza da lui accumulata in un mestiere duro aveva determinato la scorrettezza di quel camionista … chissà ? Mi disse, quando lo afferrai per la collottola per sbatterlo al muro, che stava tornando a casa e i suoi famigliari lo aspettavano dopo giorni che ne era assente … ) . Lo stesso soggetto tuttavia, successivamente, si rivelò “un figlio di puttana”, poichè negò alla sua assicurazione ogni suo addebito, e solo con una causa civile serrata ( e l’ aiuto di un mio giovane amico “grande” avvocato civilista e penalista ), sono riuscito a recuperare i tremila euro che nel frattempo avevo, esattamente, speso dal carrozziere per cancellare dalla mia macchina ogni traccia dei danni “sicut illa non essent” !!!
    Quanto alle liti fra le tue figlie “per futili motivi”, accade anche a me con le mie due giovani ed affascinanti figlie …. che le possino !!!
    Ed accadeva anche a mio Padre ! Lui, a chi gli chiedeva notizie della mie due sorelle maggiori, era solito ispondere : “Come stanno ? Ah benissimo ! Vanno d’ accordo come cani e gatti e litigano come due sorelle” !!! 🙂
    Nihil novi sub sole, amica mia …. anche se “questa normalità” non di rado ci ferisce, ma anche i nostri figli ( sebbene io gli auguro, e mi auguro, che a loro non tocchino queste banali sofferenze …. ) avranno modo di godere di questo girare immutabile della ruota dell’ esistenza, dove tutto cambia tranne quello che ci fa male dentro, oltre che fuori ….
    Ma Natale, carissima @Maria, è ormai sopraggiunto ! 🙂
    E se l’ ansia e lo stress ( normalissimi !!! ) ti dovessero stendere a terra e Tu ti sentissi come uno straccio per lavare i pavimenti …. ebbene, pensa a “quella cosa”, oggettivamente bellissima ed esaustivamente rassicurante, del Natale stesso e delle Feste in generale ….
    Tu mi domanderai : “Quale ?!?”, ed io qui ti anticipo la risposta : “Che comunque finiscono” !!!! :mrgreen:
    Un abbraccio … ehm … solidale, wating for spring !
    @Bruno

    • Poverina la tua macchina e per fortuna non ti sei fatto niente tu.

      Sto provando a tener botta allo stress che inevitabilmente mi procurano questi giorni.
      Non mi piace l’aria che si respira.
      Non mi piace questo freddo.

      Però hai ragione te. Per fortuna finiscono.
      Aspettando la Primavera… un forte abbraccio 🙂

  14. Passo anch’io volentieri a farti un saluto, buona notte 🙂

    • Buona notte, Libera 🙂

  15. Un regalo a Santa Lucia? … io opterei per il secondo paio di cuffiette mp3, magari di un colore deiverso stavolta 😉
    Un abbraccio che ti aiuti e riscaldi fino alle 18.30 😀

    • Ottima idea quella delle cuffiette di colore differente… 😉
      Anche se credo che quelle due riuscirebbero a litigare comunque… 😦

      Ricambio l’abbraccio (visto il freddo hanno anticipato l’accensione alle 17… bbrrrr….)

  16. Ciao, guidare in Italia e’ una cosa incredibile, ci sono pericoli ovunque e bisogna avere mille occhi. Sembra il far west! Poi la gente maleducata che se vai un po’ piu’ piano del normale ti si avvicina fino a 5 cm dal paraurti posteriore come nel cercare di spingerti o di farti aumentare la velocita’.

    Comunque devo dire che se sai guidare in Italia, l’Europa e’ una passeggiata 🙂

    • Io credo di saper guidare abbastanza bene, anche se c’è chi pensa il contrario…
      E ti do ragione in tutto e per tutto.
      Buona serata

  17. Ma stai contando fino a 10 mila?

    • Qualcosa del genere… sono giornate pesantissime, anche sul lavoro.
      Non ho avuto più il tempo di scrivere e di leggere.
      Ma da questo pomeriggio…. SONO IN FERIE!!!!! 🙂

      • Anche io sono in ferie (da stasera), ma parto domani mattina.
        Potrò usare internet solo dal cellulare quindi con molta difficoltà.
        Quindi mi sa che è meglio che ti faccia gli auguri adesso.

        Buon Natale, recupera forze e serenità !
        un bacio !

      • Carissimo, buon viaggio e Buon Natale.
        E vedi di non stare via troppo a lungo…
        Ti auguro tanta serenità.
        Un bacio

  18. Un salutino speciale per un’amica speciale, ciao 🙂

    • Grazie, Libera.
      Il tuo saluto è specialissimo (devo ancora trovare il tempo per andare a scartabellare fra le tue ricette per trovare degli spunti per la cena della vigilia…) 🙂

  19. Ma stai ancora contando?
    T’avranno mica regalato un pallottoliere a cinquemila palle per Natale, eh?
    Che sennò stiamo qui fino a Pasqua… :mrgreen:

    • Io conto sempre.
      Anzi, io conto tantissimo… per chi sa apprezzare 😉

      Nessun pallottoliere… c’ho il bernoccolo della matematica, io… che te credi… :mrgreen: mica come certe persone di mia conoscenza… 🙂

  20. Ho letto che sei in ferie, bene! Ora rilassati e per questi giorni imponiti di pensare solo positivo! 🙂
    Un abbraccio e tanti auguri

    • Per un paio di giorni ancora, nonostante sia in ferie, credo che non riuscirò a rilassarmi come vorrei e dovrei. Ma superato lo scoglio della cena della vigilia… finalmente potrò rilassarmi.
      Auguri di cuore e un forte abbraccio

  21. Spero che Santa Lucia abbia esaudito la tua richiesta e che Babbo Natale e l’anno nuovo ti portino tanti altri doni. una caro abbraccio, augiri. Andy

    • Caro Andy ricambio i tuoi auguri con tanto affetto.

      Un abbraccio


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: